comitato notarile della regione campania

 

Comitato Notarile della Regione Campania

Benvenuto nel sito del Comitato Notarile della Regione Campania dove ci proponiamo di dare ogni informazione utile sul Notariato della nostra Regione ed un punto di riferimento ed incontro per tutti coloro che sono interessati al Notariato, alle sue funzioni ed agli importanti servizi che esso offre.

 

In Primo Piano



Dai Distretti

LE NUOVE MASSIME IN MATERIA DI DIRITTO SOCIETARIO





"...quod major dividit, et minor eligit"

"Divisio pro Nicolao et Joanne Vitagliano" per Notar Antonio Casillo di Somma, 12 febbraio 1799

"Si è convenuto che qualora la sposa premorisse al dotante senza figli o che lasciando figli premorissero al dotante medesimo la dote come sopra costituita in lire diecimila duecento dovrà ritornare ad esso signor Saverio Cacace ed in ogni caso in cui per legge o per patto si faccia luogo alla restituzione della dote e del corredo questo verrà restituito in quanto agli oggetti preziosi negli oggetti medesimi ...ed in quanto ad abiti e biancheria nello stato in cui si troveranno uso consunti..."

(Contratto di nozze Gargiulo-Cacace per Notar Raffaele Cacace di Meta, primo maggio 1866)

"...Ma come che, secondo le promesse di sopra fatte, il prefato Scozio, stante le attuali commozioni dello Stato, e le orribili calamita' causateci dai Francesi, in unione de loro seguaci e aderenti,...qui nascostamente annidati, non ha potuto adempire neppure a qualche parte di esse, anzi per la situazione di detto territorio posto a fronte della Strada reale, per cui di continuo detti nemici e ribelli passavano e ripassavano, senza sentimento di religione, ne' riguardo veruno, mettevano a saccomanno quanto Loro si parava d'innanzi ... Ridottosi adunque in si' Lagrimevole stato il suddetto territorio, il prefato don Giovanni Andrea e' ricorso nella Gran Corte della Vicaria... ha fatto istanza espellersi detto Scozio dal predetto territorio... Al che non volendo esso Scozio opporsi, ne' litigare con esso don Giovanni Andrea, sapendo quali dispendi e travagli sogliono le liti accaggionare, e sempre col dubbio evento di esse ; quindi ha deliberato ob bonum pacis, retrocederli il suddetto territorio, e dar per casso irrito e rescisso il precitato istrumento di censuazione."

"RENUNCIATIO IOSEPHI SCOZIO" PER NOTAR ANTONIO CASILLO DI SOMMA, ANNO 1799